McLaren MP4-12C Spyder

Arriva la versione "estiva" dell'impressionante supercar di Woking
 di Luca Caniglia  articolo letto 1862 volte
McLaren MP4-12C Spyder

Quando la base di partenza è costituita da un modernissimo telaio MonoCell in fibra di carbonio, non ci si dovrebbe fare troppi problemi a proporre una versione spider della propria creatura.
E’ il caso della McLaren, che sulla falsariga di quanto proposto dall’acerrima nemica della MP4-12C, la temibile Ferrari 458 Italia, ha deciso di sfoderare la variante spider della sua incredibile supercar a motore centrale.
La nuova MP4-12C Spyder, dunque, manterrà invariato il riuscito schema meccanico formato dal poderoso V8 3.8 litri biturbo da 600cv abbinato al rapidissimo cambio doppia frizione Ricardo ma, grazie alla collaborazione con la Webasto (lo stesso specialista che si è occupato del leggero tetto retrattile in alluminio della 458 Italia), proporrà un innovativo sistema di hard-top ripiegabile.
Alcune indiscrezioni parlano dell’utilizzo di materiali compositi al fine di ridurre al minimo il peso dell’intero sistema ma, per ora, siamo certi che il tetto della Spyder sarà diviso in tre segmenti, che andranno a sovrapporsi in un vano situato tra le spalle del guidatore e il motore.
Con questa combinazione vincente formata dal solido telaio abbinato a un motore da sogno e alla possibilità di godere “a cielo aperto” dell’esperienza di guida concessa dalla supercar inglese, non resta che affrettarsi, perché il nuovo gioiello McLaren calcherà le strade già a fine 2012.