G-Tech, la 500 da 340 cavalli

 di Redazione - The Racing Tribune  articolo letto 1642 volte
G-Tech, la 500 da 340 cavalli

Altro che piccola, lenta e modesta 500.
No, non è più l’utilitaria per l’italiano medio da passeggio, da spesa settimanale, per portare i bambini a scuola o per andare in centro a fare shopping.
Nella G-Tech Fiat 500 Sportster RGT si raggiunge infatti quota 340 cavalli, e stiamo sempre parlando di un telaio che è nato per impieghi molto più umili rispetto a quello che può far fare questa cavalleria.
Eppure è così: in Germania amano cercare le prestazioni estreme, proponendo 'cure' ad alto voltaggio che implicano modifiche a tutta la macchina.
ANCHE DA 224 CAVALLI. In questo caso è stata toccata anche la cilindrata ma, dello stesso tuner, esistono due versioni più 'miti' a quota 224 cavalli (la Stock) e a 250 (la Sportser S), tutte comunque derivate dal 1.4 T-Jet che propone di serie la 500 nelle vesti Abarth.
Tanta sostanza merita naturalmente attenzione ai dettagli: gli interni sono caratterizzati da un volante racing dalle dimensioni ridotte rivestito in pelle scamosciata.
SEDILI A GUSCIO. I sedili, molto avvolgenti e a guscio come le auto da corsa, sono di serie A, cioè Recaro.
Fuori, invece, altri interventi importanti.
Il tetto è stato abbassato, per rendere l’auto più aerodinamica e aggressiva. Il frontale è stato naturalmente modificato al livello del paraurti, ora molto più aperto all’ingresso dell’aria, e anche nella parte superiore del radiatore.
Non mancano nuove minigonne e un fascione nero sui lati, anche se naturalmente la cosa che si nota di più sono i nuovi grossi cerchi in lega verniciati di nero lucido.
ESTRATTORE D'ARIA BEN FOGGIATO. La vera chicca estetica di questa supercar è il posteriore, che presenta un estrattore d’aria ben foggiato e proporzionato, con al centro il doppio scarico, anch’esso verniciato nello stesso nero lucido dei cerchioni.