VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Venerdì 26 Dicembre 2014
TECNICA
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

TECNICA

Dal Mugello a Barcellona: le novità di casa McLaren

Tante ma finora poco efficienti
17.05.2012 07:10 di Renato Chieppa  articolo letto 1941 volte
Il nuovo muso della MP4-27
Il nuovo muso della MP4-27

Dalla Toscana alla Catalogna le modifiche apportate sulla MP4-27 non hanno apportato istantaneamente dei grossi benefici ad Hamilton e Button.

I maligni ritengono infatti che a Woking si sia esagerato con le novità, ritenute troppe e tutte “buttate” lì in un'unica soluzione. Muso, piloni, deviatori di flusso ed ala anteriore, senza dimenticare l’estrattore: troppa roba su cui trovare conferme in Spagna, tenendo conto che al Mugello i due titolari avevano delegato l’anteprima ai collaudatori.

La McLaren ha tenuto fede a quanto svelato in inverno, glissando ancora una volta sull’antiestetico scalino telaio-muso. Per quest’ultimo si è parlato di autentica rivoluzione aerodinamica, così rivolto verso l’alto nella parte centrale (più 5 cm) ed ondulato. A tal proposito va citato un piccolo aneddoto: fino a sabato sera la scuderia ne aveva a disposizione soltanto due,  il terzo è giunto poco prima della mezzanotte viaggiando in aereo come bagaglio a mano.

I piloni centrali, elementi di collegamento fra il muso e l’ala anteriore, sono stati allungati ed allargati, così come le pinne poste alle loro spalle e posizionate a ridosso degli stessi.

Provato soltanto nella terza giornata al Mugello, il nuovo alettone anteriore è stato quindi catapultato, con un alto tasso di rischio, sul circuito catalano. Non pervenuto.

Oltre alle modifiche sull’estrattore, piccole pinne sono state poste nella parte superiore delle fiancate al fine di aumentare l’effetto “Coanda”. Evoluzione anche sulle prese aria dei freni, utilizzate in versione simmetrica sull’anteriore.

Risultato? Nelle qualifiche un primo posto (con inganno) annullato ad Hamilton ed un undicesimo per il compagno Button. In gara soltanto pochi spiccioli con l’ottavo ed il nono. Davvero miseria rispetto a quanto speso in termini d’innovazione, forse troppi in un colpo solo?


Altre notizie - Tecnica
Altre notizie
 

HA VINTO HAMILTON O PERSO ROSBERG?

Abu Dhabi, solo poche sbavature: un barbecue della disgraziatissima Lotus di Maldonado e il guasto di Rosberg, che ha deciso l’esito mondiale. Per fortuna, nessun incidente o safety car. Ma un dubbio aleggerà a lungo su questo appuntamento finale del 2014: ha vinto l...

GP ABU DHABI: LE PAGELLE

Lewis Hamilton, nell’ultimo appuntamento della stagione ad Abu Dhabi, trionfa e si laurea Campione del Mondo. Sul...

MODIFICHE AL REGOLAMENTO TECNICO F1 PER IL 2015

Il consiglio Mondiale della Fia ha diramato, nella giornata di ieri, alcune modifiche al regolamento tecnico e sportivo per...

FXX K, L'ULTIMO SOGNO PER I CLIENTI SPORTIVI DEL CAVALLINO

Si chiama FXX K ed è il nuovo programma di sviluppo e ricerca della Ferrari con un selezionato gruppo di suoi...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL CRASH DI VESTAS WIND SUL REEF DURANTE LA VOR

Con il rientro a Mauritius dell'equipaggio naufragato su un reef corallino isolato in mezzo all'Oceano Indiano,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Dicembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.