VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Mercoledì 3 Settembre 2014
TECNICA
RIUSCIRÀ MARQUEZ HA CONQUISTARE IL MONDIALE MOTOGP A MOTEGI?
  
  

TECNICA

Dal Mugello a Barcellona: le novità di casa McLaren

Tante ma finora poco efficienti
17.05.2012 07:10 di Renato Chieppa  articolo letto 1825 volte
Il nuovo muso della MP4-27
Il nuovo muso della MP4-27

Dalla Toscana alla Catalogna le modifiche apportate sulla MP4-27 non hanno apportato istantaneamente dei grossi benefici ad Hamilton e Button.

I maligni ritengono infatti che a Woking si sia esagerato con le novità, ritenute troppe e tutte “buttate” lì in un'unica soluzione. Muso, piloni, deviatori di flusso ed ala anteriore, senza dimenticare l’estrattore: troppa roba su cui trovare conferme in Spagna, tenendo conto che al Mugello i due titolari avevano delegato l’anteprima ai collaudatori.

La McLaren ha tenuto fede a quanto svelato in inverno, glissando ancora una volta sull’antiestetico scalino telaio-muso. Per quest’ultimo si è parlato di autentica rivoluzione aerodinamica, così rivolto verso l’alto nella parte centrale (più 5 cm) ed ondulato. A tal proposito va citato un piccolo aneddoto: fino a sabato sera la scuderia ne aveva a disposizione soltanto due,  il terzo è giunto poco prima della mezzanotte viaggiando in aereo come bagaglio a mano.

I piloni centrali, elementi di collegamento fra il muso e l’ala anteriore, sono stati allungati ed allargati, così come le pinne poste alle loro spalle e posizionate a ridosso degli stessi.

Provato soltanto nella terza giornata al Mugello, il nuovo alettone anteriore è stato quindi catapultato, con un alto tasso di rischio, sul circuito catalano. Non pervenuto.

Oltre alle modifiche sull’estrattore, piccole pinne sono state poste nella parte superiore delle fiancate al fine di aumentare l’effetto “Coanda”. Evoluzione anche sulle prese aria dei freni, utilizzate in versione simmetrica sull’anteriore.

Risultato? Nelle qualifiche un primo posto (con inganno) annullato ad Hamilton ed un undicesimo per il compagno Button. In gara soltanto pochi spiccioli con l’ottavo ed il nono. Davvero miseria rispetto a quanto speso in termini d’innovazione, forse troppi in un colpo solo?


Altre notizie - Tecnica
Altre notizie
 

RED BULL E RICCIARDO, UNA VITTORIA CERCATA

E sono tre. Come in Canada, la Red Bull ha centrato un'altra vittoria su un circuito sulla carta ostico per la RB10, complice il gran numero di rettilinei della pista di Spa-Francoshamps che avrebbe dovuto mettere in crisi sotto il profilo prestazionale il propulsore Renault....

LE PAGELLE DEL GP DI SPA

Il Gp del Belgio sul circuito di Spa-Francorchamps regala sempre emozioni. Quest’anno a spuntarla è stato...

IL FENOMENO DEL CLIPPING

Nell’anno della rivoluzione del regolamento tecnico, anche nella seconda metà della stagione, le novità...

RENAULT SPORT R.S. 01, DREAM CAR AL MIAS E FUTURA REGINA IN PISTA

Mosca - E' la regina del Moscow International Automobile Show (MIAS) appena inaugurato, il salone automobilistico...

IN CINA CRESCITA ESPONENZIALE PER LE AUTO ELETTRICHE

L’agenzia ufficiale cinese Xinhua ha annunciato che «da gennaio a luglio la produzione di veicoli ad energia...

VIRTUAL VOLVO OCEAN RACE, È COME UNA REGATA VERA, MA LA PUOI FARE DA CASA

La Volvo Ocean Race è il giro del mondo a vela in equipaggio per eccellenza e la Virtual Regatta collegata è la...

MAST WALK, UNA NUOVA MANIA?

Come non ammirare Alex Thomson, provetto navigatore oceanico, sia per la trovata che per la realizzazione? Insomma, la...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 3 Settembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy