VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Giovedì 26 Marzo 2015
MOTO GP / SBK
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

MOTO GP / SBK

Triplete Pedrosa, disastro Stoner. Lorenzo leader

08.07.2012 13:43 di Luca Cinquanta  articolo letto 473 volte
Daniel Pedrosa - Repsol Honda Team
Daniel Pedrosa - Repsol Honda Team

Pronti,via la coppia che scatta al comando del Gran Premio della Germania, ottavo appuntamento stagionale della classe regina, e quella dei piloti del team ufficiale della Honda, dando vita ad una bagarre spettacolare sino alla tornata finale.

Casey Stoner al comando, poi Daniel Pedrosa e scambi di posizione senza sosta fra i portacolori della struttura HRC mentre alle loro spalle, dopo un lungo di Cal Crutchlow nelle fasi conclusive della gara, Jorge Lorenzo rimane sulle loro tracce ma ad una distanza di circa 10''.

Il gruppetto degli alfieri Ducati, formato da Nicky Hayden, Valentino Rossi ed Héctor Barberà non si risparmiano sorpassi e risposte mozzafiato, rimanendo nella scia del tedesco Stefan Bradl, in testa ad un trenino tutto pepe.

Terza vittoria consecutiva sul tracciato del Sachsenring per Daniel Pedrosa, ottenendo il primo successo stagionale che lo rimette in corsa per il titolo, nonostante un distacco importante dalla posizione di testa, detenuta dal maiorchino della Yamaha a quota 160 punti.

Ultima tornata del Gran Premio della Germania che offre il colpo di scena che non t'aspetti, con Casey Stoner che si stende, sdraiandosi nella ghiaia e regalando la seconda posizione al rivale Jorge Lorenzo, tornato in vetta alla classifica generale con 20 lunghezze di vantaggio, annullando il recupero visto ad Assen da parte dell'australiano.

"Quando ho visto una tuta arancione a terra non avevo capito chi era dei due - ha dichiarato Jorge Lorenzo - Ho visto che era Casey Stoner solo alla fine della gara. Avrei preferito rimanere in piedi ad Assen e vedere Casey Stoner al traguardo qui al Sachsenring. Oggi le Honda erano imprendibili e questo secondo posto è un risultato inatteso".

Andrea Dovizioso, portacolori della struttura Monster Yamaha Tech3, conquista il suo terzo podio stagionale battendo l'americano Ben Spies, quarto sotto la bandiera a scacchi, mettendo un sigillo sulla lotta per quella moto ufficiale della Casa di Iwata che non ha ancora un padrone.

Bene Stefan Bradl, quinto al traguardo davanti a Valentino Rossi, lento nelle fasi iniziali della gara per poi prendere un buon ritmo.


Altre notizie - Moto GP / SBK
Altre notizie
 

LA FERRARI C'È, NASR HA SORPRESO. MA C'È ANCORA MORIA DI MACCHINE

A Melbourne ha vinto Lewis Hamilton, seguito, ma mai seriamente impaurito, da un Nico Rosberg che in tutto il weekend non ha avuto problemi tecnici di cui lamentarsi: solo (il solito) passo più lento. Si annuncia quindi un anno di nuovo difficile per Nico, dove sarà...

VETTEL: "DOBBIAMO ATTACCARE"

Sepang – Nel consueto incontro con i media del giovedì, il primo argomento trattato da Sebastian Vettel...

QUALI PNEUMATICI PER IL GP IN MALESIA?

Sepang - Un asfalto molto abrasivo e un alto livello di caldo e di umidità rendono il week-end del GP di Malesia...

695 BIPOSTO: UTILITARIA DA RECORD PER ROSSI E LORENZO

«La partnership fra Abarth e Yamaha nasce da una serie di valori condivisi - afferma Marco Magnanini, responsabile EMEA...

A MIAMI DEBUTTA LIUZZI, MA LA MACCHINA CONSUMA TROPPA ENERGIA

Delusione per il team Trulli, con Jarno e Tonio per la prima volta insieme nello stesso team, dopo essersi affrontati per...

IL CAT LUNA ROSSA AC72 AL MUSEO DELLA SCIENZA DI MILANO

Il catamarano ad ala rigida AC72 “Luna Rossa”, finalista delle regate di selezione degli sfidanti della 34^...

TESLA P85D , QUANDO L'ACCELERAZIONE SUPERA UNA FERRARI

Da 0 a 100 in 3 secondi, meglio di molte supercar da svariate centinaia di migliaia di euro. Per fare meglio, occorre forse...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Marzo 2015.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.