VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Domenica 21 Dicembre 2014
MOTO GP / SBK
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

MOTO GP / SBK

Triplete Pedrosa, disastro Stoner. Lorenzo leader

08.07.2012 13:43 di Luca Cinquanta  articolo letto 452 volte
Daniel Pedrosa - Repsol Honda Team
Daniel Pedrosa - Repsol Honda Team

Pronti,via la coppia che scatta al comando del Gran Premio della Germania, ottavo appuntamento stagionale della classe regina, e quella dei piloti del team ufficiale della Honda, dando vita ad una bagarre spettacolare sino alla tornata finale.

Casey Stoner al comando, poi Daniel Pedrosa e scambi di posizione senza sosta fra i portacolori della struttura HRC mentre alle loro spalle, dopo un lungo di Cal Crutchlow nelle fasi conclusive della gara, Jorge Lorenzo rimane sulle loro tracce ma ad una distanza di circa 10''.

Il gruppetto degli alfieri Ducati, formato da Nicky Hayden, Valentino Rossi ed Héctor Barberà non si risparmiano sorpassi e risposte mozzafiato, rimanendo nella scia del tedesco Stefan Bradl, in testa ad un trenino tutto pepe.

Terza vittoria consecutiva sul tracciato del Sachsenring per Daniel Pedrosa, ottenendo il primo successo stagionale che lo rimette in corsa per il titolo, nonostante un distacco importante dalla posizione di testa, detenuta dal maiorchino della Yamaha a quota 160 punti.

Ultima tornata del Gran Premio della Germania che offre il colpo di scena che non t'aspetti, con Casey Stoner che si stende, sdraiandosi nella ghiaia e regalando la seconda posizione al rivale Jorge Lorenzo, tornato in vetta alla classifica generale con 20 lunghezze di vantaggio, annullando il recupero visto ad Assen da parte dell'australiano.

"Quando ho visto una tuta arancione a terra non avevo capito chi era dei due - ha dichiarato Jorge Lorenzo - Ho visto che era Casey Stoner solo alla fine della gara. Avrei preferito rimanere in piedi ad Assen e vedere Casey Stoner al traguardo qui al Sachsenring. Oggi le Honda erano imprendibili e questo secondo posto è un risultato inatteso".

Andrea Dovizioso, portacolori della struttura Monster Yamaha Tech3, conquista il suo terzo podio stagionale battendo l'americano Ben Spies, quarto sotto la bandiera a scacchi, mettendo un sigillo sulla lotta per quella moto ufficiale della Casa di Iwata che non ha ancora un padrone.

Bene Stefan Bradl, quinto al traguardo davanti a Valentino Rossi, lento nelle fasi iniziali della gara per poi prendere un buon ritmo.


Altre notizie - Moto GP / SBK
Altre notizie
 

HA VINTO HAMILTON O PERSO ROSBERG?

Abu Dhabi, solo poche sbavature: un barbecue della disgraziatissima Lotus di Maldonado e il guasto di Rosberg, che ha deciso l’esito mondiale. Per fortuna, nessun incidente o safety car. Ma un dubbio aleggerà a lungo su questo appuntamento finale del 2014: ha vinto l...

GP ABU DHABI: LE PAGELLE

Lewis Hamilton, nell’ultimo appuntamento della stagione ad Abu Dhabi, trionfa e si laurea Campione del Mondo. Sul...

MODIFICHE AL REGOLAMENTO TECNICO F1 PER IL 2015

Il consiglio Mondiale della Fia ha diramato, nella giornata di ieri, alcune modifiche al regolamento tecnico e sportivo per...

LA WILLYS INTERLAGOS RIVIVE IN 110 ESEMPLARI

Bologna -  La Fabbrica Italiana Automobili Maggiora ha voluto ridare vita al celebre marchio brasiliano...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL CRASH DI VESTAS WIND SUL REEF DURANTE LA VOR

Con il rientro a Mauritius dell'equipaggio naufragato su un reef corallino isolato in mezzo all'Oceano Indiano,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 Dicembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.