theracingtribune.it
Giovedì 24 Luglio 2014
MOTO GP / SBK
RIUSCIRÀ MARQUEZ HA CONQUISTARE IL MONDIALE MOTOGP A MOTEGI?
  
  

Daily Network
© 2014
MOTO GP / SBK

Spies-Dovizioso: pesa il passaporto

13.07.2012 13:59 di Luca Cinquanta  articolo letto 433 volte
Andrea Dovizioso vs Ben Spies
Andrea Dovizioso vs Ben Spies

La struttura ufficiale della Honda giunge al Mugello confermando la squadra per il 2013, formata dal giovane Marc Marquez e da Daniel Pedrosa, mentre Valentino Rossi dichiara, senza mezzi termini, che rimarrà in Ducati ancora per un paio di anni.

Il mercato piloti sembra avviato verso la fase di chiusura e l'unica scuderia non ancora al completo rimane quella capitanata dal maiorchino Jorge Lorenzo, animando la sfida fra Ben Spies ed Andrea Dovizioso.

Il passaporto dell'americano pare essere un punto importante per la conferma, visti gli interessi derivanti dal merchandising targato USA, ma l'italiano si è messo in evidenza grazie ad una prima parte di stagione sorprendente.

Unico portacolori di un team satellite capace di salire sul podio, e sono già tre di cui due consecutivi, Andrea Dovizioso è costretto a sperare nella continuità del momento "no" di Ben Spies per puntare a quella Yamaha ufficiale ancora libera.

L'aspetto economico nato dal tenere un pilota americano ha un'importanza da non sottovalutare ma anche i risultati ottenuti in pista devono seguire gli obiettivi perferiti dalla scuderia e lo statunitense, in questo avvio di 2012, sta ancora latitando.

Un periodo buio, figlio di un avvio di stagione reso complicato da un importante infortunio, non è ancora superato ed il round italiano, giro di boa del campionato in corso, si presenta come ennesima opportunità per convincere i vertici della Yamaha.

Andrea Dovizioso sta alla porta, con Cal Crutchlow ormai lanciato verso l'approdo in Ducati, presentandosi come unica valida alternativa a Ben Spies, accolto alla fine della scorsa stagione con grande entusiasmo dai vertici della Casa di Iwata.

Una vittoria ribalterebbe la situazione ma pare un risultato impensabile per entrambi vista la presenza dei tre dominatori del Mondiale, quindi il podio potrebbe cambiare le carte in tavola.

Andrea Dovizioso arriva al Mugello dopo due terzi posti consecutivi, conquistati ad Assen ed al Sachsenring, giungendo su un tracciato dove lo scorso anno fece tremare Casey Stoner, passando secondo sotto la bandiera a scacchi, e Ben Spies è chiamato ad una risposta immediata.


Altre notizie - Moto GP / SBK
Altre notizie
 

LA F1 NON È LA REPUBBLICA DELLE BANANE. E LA FERRARI PIANGE AMARO

Solo tre gare e già la situazione sembra compromessa anche per il 2014, perfino peggio rispetto agli inizi degli ultimi anni, quando la Red Bull, presto o tardi, prendeva il largo.  La primavera è purtroppo infatti già amara come i risultati delle ros...

MINARDI: "COSA NASCONDE IL CAPPELLO MAGICO DI VETTEL E NEWEY?"

Aspettando di vivere il Gran Premio di Korea, quattordicesima tappa del Mondiale di Formula 1, voglio tornare con la mente e...

IL RECORD VELOCISTICO È A SHANGHAI, NONOSTANTE L'ACQUA

 Nel corso delle qualifiche per il GP di Cina, sabato scorso, Valtteri Bottas ha raggiunto con la sua Williams...

GTI ROADSTER, LA REALTÀ NON È PIÙ VIRTUALE

Wörthersee, Austria - La fantasia diventa realtà. Succede al Wörthersee 2014, all’ormai celebre raduno GTI che si...

A PECHINO L'ANTEPRIMA MONDIALE LEXUS NX

Lexus svelerà al prossimo Salone di Pechino il nuovo crossover NX Hybrid.  Sviluppato sul concept LF-NX, NX...

IL MUSEO FERRARI INAUGURA LE NUOVE STRUTTURE

Il prossimo 11 aprile verranno inaugurate a Maranello le nuove strutture per l’accoglienza turistica, del piazzale...

MAST WALK, UNA NUOVA MANIA?

Come non ammirare Alex Thomson, provetto navigatore oceanico, sia per la trovata che per la realizzazione? Insomma, la...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Luglio 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy