VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Lunedì 22 Dicembre 2014
MOTO GP / SBK
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

MOTO GP / SBK

Spies contro Yamaha e Dorna. 2013 in BMW

31.07.2012 11:42 di Luca Cinquanta  articolo letto 592 volte
Ben Spies - Yamaha Factory Racing
Ben Spies - Yamaha Factory Racing

Il weekend di Laguna Seca, oltre ad aver offerto il ritorno alla vittoria dell'australiano Casey Stoner, ha risvegliato gli animi dei piloti americani con Ben Spies a guadagnarsi il ruolo del più inviperito della classe regina.

Il rapporto con Yamaha si è concluso nel peggiore dei modi viste le dichiarazioni rilasciate poco prima di scendere in pista per affrontare il decimo appuntamento stagionale, primo in terra americana, costringendo i vertici della Casa di Iwata ad una presa di posizione immediata e chiara.

L'annuncio ufficiale della fine dell'avventura in MotoGP di Ben Spies risale a martedì scorso, seguito da parole pregne di delusione e di risentimento per il comportamento dei dirigenti del marchio giapponese, rei di averlo illuso di rientrare nei piani dell'azienda per il 2013 mentre si muoveva verso altre soluzioni.

Sfruttando Twitter, l'americano ha espresso tutta la sua sfiducia nei confronti della Yamaha e della Dorna, scatenando la reazione dei vertici di Iwata, pronti a ribattere sottolineando la data di scadenza del suo contratto, fissata a novembre, pretendendo il massimo impegno sino al round di Valencia, ultimo del 2012.

Ragazzo di poche parole ed inviperito, sentitosi tradito visto che, mentre Yamaha lo rassicurava per il 2013 nascevano i contatti con Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, ed ecco la scintilla che scatena i dissapori interni.

Il futuro di Ben Spies, quindi, pare essere il ritorno in Superbike, più precisamente alla corte della BMW, affiancando l'italiano Marco Melandri, ritrovando quell'ambiente in cui dominò conquistando il titolo iridato da rookie della categoria.


Altre notizie - Moto GP / SBK
Altre notizie
 

HA VINTO HAMILTON O PERSO ROSBERG?

Abu Dhabi, solo poche sbavature: un barbecue della disgraziatissima Lotus di Maldonado e il guasto di Rosberg, che ha deciso l’esito mondiale. Per fortuna, nessun incidente o safety car. Ma un dubbio aleggerà a lungo su questo appuntamento finale del 2014: ha vinto l...

GP ABU DHABI: LE PAGELLE

Lewis Hamilton, nell’ultimo appuntamento della stagione ad Abu Dhabi, trionfa e si laurea Campione del Mondo. Sul...

MODIFICHE AL REGOLAMENTO TECNICO F1 PER IL 2015

Il consiglio Mondiale della Fia ha diramato, nella giornata di ieri, alcune modifiche al regolamento tecnico e sportivo per...

LA WILLYS INTERLAGOS RIVIVE IN 110 ESEMPLARI

Bologna -  La Fabbrica Italiana Automobili Maggiora ha voluto ridare vita al celebre marchio brasiliano...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL CRASH DI VESTAS WIND SUL REEF DURANTE LA VOR

Con il rientro a Mauritius dell'equipaggio naufragato su un reef corallino isolato in mezzo all'Oceano Indiano,...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 Dicembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.