Rossi, niente rinnovo con Ducati. In Germania sogna la pioggia

 di Luca Cinquanta  articolo letto 618 volte
Valentino Rossi - Ducati Team
Valentino Rossi - Ducati Team

"In vista della seconda parte del campionato abbiamo un piano di sviluppo per contrastare questo avvio di stagione. Dopo il Mugello testeremo alcune cose, come una nuova ciclistica, sperando di essere pronti già dalla gara di Laguna Seca di fine luglio".

Valentino Rossi giunge al Sachsenring pensando al futuro, mettendo da parte per un attimo i mille pensieri per il round tedesco, senza distogliere l'attenzione dai movimenti del mercato-piloti, in piena fase di svolgimento.

"Sembra ormai ufficiale che Daniel Pedrosa firmi il rinnovo con la HRC al Mugello ma la cosa non mi tange. Honda non mi ha cercato, non sarei andato comunque. Ero certo che la scelta cadesse sulla coppia spagnola con l'aggiunta di Marc Marquez".

Dichiarazioni forse mirate a tranquillizzare Audi e Ducati ma con il dubbio di voler tenere la porta spalancata alla Yamaha, ancora fortemente interessata al ritorno di Valentino Rossi ed in attesa delle sue scelte per il 2013.

"Lavoreremo su un bilanciamento dei pesi differente e spero di provare il nuovo motore. Le tempistiche di produzione non sono ancora chiare ma sono fiducioso. Ora pensiamo al Sachsenring con la speranza che scenda un pò di pioggia".

Già, l'acqua, ma il problema principe del tracciato tedesco rimane quell'usura dello pneumatico già vista ad Assen, con la gomma posteriore della GP12 di Valentino Rossi completamente distrutta.

"Bridgestone ha controllato la carcassa ed ha confermato che il problema derivava dall'elevata temperatura. Colpa nostra, perchè in Olanda lo pneumatico soffre e le novità utilizzate da noi hanno peggiorato la situazione".

Intanto in Germania piove ed il "Dottore" spera che il meteo gli venga incontro, sognando quel podio già assaporato fra le curve del tracciato Bugatti di Le Mans, sotto uno scroscio d'acqua che ha aiutato la coppia Rossi-Ducati a piazzarsi in seconda piazza.