Rossi: "Giornata positiva ad Aragon"

 di Luca Cinquanta  articolo letto 460 volte
Valentino Rossi - Ducati Team
Valentino Rossi - Ducati Team

In una sessione di prove libere segnata dall'assenza dei piloti ufficiali della Honda, Casey Stoner e Daniel Pedrosa, in cui Jorge Lorenzo conferma il suo ruolo di protagonista della stagione 2012, Valentino Rossi mette in risalto il suo impegno compiendo ben settanta tornate nell'arco della giornata.

Ottavo nella graduatoria dei tempi al Motorland Aragon con circa un secondo di ritardo dal maiorchino della Yamaha, il "Dottore" si è mostrato ottimista in vista del prossimo appuntamento stagionale a Silverstone, circuito entrato da poco all'interno del calendario della classe regina.

"Abbiamo lavorato molto testando alcune novità interessanti per quanto riguarda l'elettronica. Peccato per quel problema che ci ha tenuti fermi al box per un quarto d'ora. Non sono riuscito a girare montando lo pneumatico morbido ma posso dire che si è rivelata una giornata positiva. Ci sono ancora un paio di trucchetti che devo imparare in questa pista ma prima c'è la Gran Bretagna".

Alle spalle dei compagni di marca, Nicky Hayden ed Héctor Barberà, sembra ormai sicuro che, dopo i vistosi miglioramenti rispetto all'avvio di stagione, Valentino Rossi stia tornando a fare gioco di squadra mostrandosi sorridente agli occhi esterni dal suo box.

L'impegno e la dedizione non sono mai stati in discussione, confermati dalle settanta tornate effettuate nella giornata di test sul circuito spagnolo, e gli ultimi risultati ottenuti a Le Mans, secondo al termine di un'emozionante lotta con Casey Stoner, ed a Montmelò, settimo ma non così lontano dalle posizioni di vertice.

Affermare che Valentino Rossi sia tornato quello di qualche anno fa, rilanciandosi nella lotta per il titolo iridato, rimane un azzardo esagerato e fuori luogo ma la voglia di rimettersi davanti a tutti potrebbe rivelarsi un'arma in più nelle sue mani.

La fame di successi non è mai sparita e la determinazione nemmeno, comprovate dalla frenetica reazione allo stop di quindici minuti nel corso della giornata causato da un problema elettronico.

Il tracciato di Silverstone si presenterà come l'ennesimo banco di prova per la coppia più discussa all'interno del paddock, un binomio che, secondo indiscrezioni, sarebbe vicino alla conclusione del rapporto, portando Valentino Rossi fra le braccia del suo vecchio amore: la Yamaha.

Intanto il "Dottore" si butta in pista nel difficile tentativo di vincere la sfida accettata all'inizio della stagione scorsa: portare la Ducati sul gradino più alto del podio per festeggiare un trionfo tutto italiano.