VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Mercoledì 26 Novembre 2014
MOTO GP / SBK
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

MOTO GP / SBK

Ira Edwards : "I ride a piece of s**t!"

31.07.2012 11:50 di Luca Cinquanta  articolo letto 451 volte
Colin Edwards - NGM Mobile Forward Racing
Colin Edwards - NGM Mobile Forward Racing

Mentre Nicky Hayden ufficializzava il rinnovo con la Ducati, alla vigilia del weekend di Laguna Seca un altro pilota di casa scuoteva l'ambiente con dichiarazioni pesanti, rilasciate senza mezzi termini.

Colin Edwards, portacolori della struttura NGM Mobile Forward Racing, ha attaccato chiaramente la categoria delle CRT, pronunciando una frase secca ed impossibile da fraintendere per i media presenti alla conferenza stampa.

"I ride a piece of s**t!".

Tradurlo in italiano sarebbe indecoroso ma il concetto fondamentale è chiaro ed il riferimento alle CRT è evidente, sottolineando che l'americano ha a disposizione una Suter BMW piena di problematiche.

"L'idea di questa categoria è assurda, non esiste la minima competitività. Chiudiamo questo progetto per mettere a disposizione le MotoGP degli scorsi anni, quelle vecchie. Così non ha senso correre nella classe regina".

Il pensiero di Colin Edwards è chiaro, fornire ai team satellite i vecchi modelli in dote alle squadre ufficiali nelle stagioni passate, così da livellare il gap, ora incredibilmente alto per essere un campionato del Mondo di prima categoria.

La regola secondo cui una Casa può schierare solamente quattro MotoGP va contro il suo pensiero, oltre al fatto che i costruttori non intendono consegnare la propria moto, quindi la tecnologia sviluppata negli anni, a squadre in cui non hanno la massima fiducia.

Inoltre, i costi di una MotoGP rimangono alti, sostenibili solo da alcune strutture, escludendo l'idea di nuovi ingressi all'interno della classe regina, facendo decadere le intenzioni di allargamento di Carmelo Ezpeleta.

La parole di Colin Edwards rimangono lo sfogo di un veterano seccato dalla situazione attuale, obiettivamente alquanto ridicola, con la classe regina di riferimento divisa in ulteriori due categorie, a livelli estremamente differenti.

L'americano ha sfruttato il weekend di casa per esporre il proprio pensiero, ora si attendono reazioni da parte degli organi competenti.


Altre notizie - Moto GP / SBK
Altre notizie
 

AUSTIN A RISCHIO BOICOTTAGGIO, HANNO RAGIONE?

1.8 miliardi è la somma della "torta" in palio che Ecclestone mediamente ogni anno ripartisce fra i team. Un premio basato sul merito, riconosciuto in misura decrescente seguendo l'ordine di classifica finale nel campionato mondiale costruttori (nel 2014 gi&a...

VETTEL: UN SOGNO CHE SI AVVERA

“La prossima fase della mia carriera in Formula 1 sarà insieme alla Scuderia Ferrari: per me è il sogno...

IL SISTEMA INFO WING IN PROVA AD ABU DHABI

Abu Dhabi - Il sistema chiamato "Info Wing" verrà testato ad Abu Dhabi, durante le prove libere,...

AUDI PROLOGUE, BENVENUTI IN UNA NUOVA ERA DEL DESIGN

Los Angeles - Marc Lichte, Responsabile del Design Audi,descrive così il carattere della showcar:...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL SOUND DEL NUOVO MOTORE HONDA CHE PUNTA A BATTERE MERCEDES

In un video appena diffuso dal grandissimo costruttore nipponico, ecco il sound della nuova power unit che si prepara a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Novembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.