ASSENza di risultati, Lorenzo out

 di Luca Cinquanta  articolo letto 446 volte
Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing

Il rapporto dell'attuale leader della classifica generale, Jorge Lorenzo, con il tracciato olandese di Assen presenta il conto per il secondo anno consecutivo con l'ennesimo ritiro dello spagnolo, ancora senza colpe e costretto a pagare per un errore altrui.

L'edizione 2011 del Gran Premio d'Olanda, per l'alfiere della struttura ufficiale della Yamaha, si concluse a causa di un contatto con Marco Simoncelli mentre oggi, sul circuito che si conquistò la nomea di "università del motociclismo", si stende alla prima curva.

Spento il semaforo rosso e scattato dalla terza casella della griglia di partenza, Jorge Lorenzo si era accodato ai due portacolori della HRC, Daniel Pedrosa e Casey Stoner, preparandosi ad affrontare la prima svolta del settimo round stagionale, ma il suo connazionale Alvaro Bautista sbaglia la staccata.

Entrato al doppio della velocità, l'alfiere della scuderia San Carlo Honda Gresini  ha perso l'anteriore e, scivolando dall'interno della curva, ha letteralmente falciato il maiorchino, rialzatosi imbufalito nei confronti del suo avversario.

Un durissimo colpo per il Mondiale di Jorge Lorenzo, forte di 35 punti di vantaggio su Casey Stoner, ancora in corsa ed in lotta per la vittoria con il compagno di team Daniel Pedrosa.