A Brno Melandri è 2°, Biaggi inizia male

 di Luca Cinquanta  articolo letto 413 volte
Marco Melandri - BMW Motorrad Motorsport
Marco Melandri - BMW Motorrad Motorsport

Fra le curve del tracciato ceco di Brno, nono appuntamento stagionale, accade ciò che nessuno si aspettava con la sessione di prove libere del venerdì che proiettano il grande favorito Massimiliano Biaggi al quattordicesimo posto della graduatoria dedicata ai tempi.

La pioggia non è mancata, facendo capolino ad intermittenza e rovinando i piani delle squadre, e Ducati ne approfitta con il romano Davide Giugliano, più veloce di tutti fermando il cronometro sul 1'59''452.

Nonostante il secondo crono della giornata, 1'59''545, il ravennate Marco Melandri non si dichiara soddisfatto della sua S1000RR, mettendo in allerta il suo box in vista della sessione di qualificazione, in programma oggi, e delle due gare di domani.

"Il secondo tempo è un buon risultato ma non dobbiamo farci ingannare dalla situazione. La moto vibra molto, come a Misano Adriatico, e serve trovare una soluzione nel minor tempo possibile. Dopo due giri inizio a perdere il controllo, in gara non deve succedere".

Terzo, con un tempo di 1'59''693, l'irlandese Eugene Laverty, compagno di squadra di Massimiliano Biaggi, anticipa il britannico Tom Sykes (1'59''850), grande favorito per la Superpole di oggi pomeriggio.

Carlos Checa chiude con il quinto crono davanti a Jakub Smrz ed agli italiani Ayrton Badovini e Michel Fabrizio, entrambi portacolori della struttura BMW Motorrad Italia GoldBet.

Quattrodicesimo, con un crono di 2'00''746, Massimiliano Biaggi ha evidenziato i suoi timori per la situazione mentre Alessandro Polita mette a segno il ventesimo tempo, seguiti dal connazionale Norino Brignola, 23° della graduatoria dedicata ai tempi del venerdì.