VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Sabato 29 Novembre 2014
INDY / USA
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

INDY / USA

VOR: a Lisbona, Abu Dhabi vince e Groupama sorpassa

03.06.2012 13:18 di Giuliano Luzzatto  articolo letto 592 volte
Fuochi d'artificio per l'arrivo in notturna della flotta VOR, tutti racchiusi nel firo di 4 quattro ore dopo un'intera traversata atlantica!
Fuochi d'artificio per l'arrivo in notturna della flotta VOR, tutti racchiusi nel firo di 4 quattro ore dopo un'intera traversata atlantica!


Lisbona, Portogallo –
 Tagliando il traguardo alle 23.23.54 di giovedì 31 maggio Abu Dhabi si è aggiudicato la settima tappa della Volvo Ocean Race, ottenendo il suo primo successo “pesante” avendo sinora ottenuto risultati nelle InPort race. Alle spalle del portacolori degli Emirati ha tagliato il traguardo Groupama 4 che con scala la vetta della classifica generale provvisoria, posizionandosi in testa.  PUMA ha chiuso in terza posizione, e si porta in terza anche nella generale, mentre l’incredibile duello finale fra Telefonica e CAMPER si è risolto a favore degli spagnoli per poco più di un minuto e mezzo dopo un’intera traversata atlantica, sesto Team Sanya.
Lo skipper Ian Walker, visibilmente emozionato ha dichiarato che questa vittoria è stata uno dei più importanti momenti della sua carriera velica. “Non penso che si possano vivere le ultime dieci miglia di una regata più emozionanti di queste. Mentalmente sono stanchissimo, ma è un sollievo enorme, è stata una regata molto dura, è uno dei momenti più incredibili della mia carriera, non ci sono dubbi. Questa è la mia seconda Volvo, il che significa che ho navigato per circa 70.000 miglia intorno la mondo, senza mai vincere una tappa. 70.000 miglia sono uno sforzo enorme, vincere una tappa era uno degli obiettivi miei e dell’intero team ed è una sensazione bellissima.”
Abu Dhabi ha preso la testa il sesto giorno e dopo un breve avvicendamento con CAMPER, è tornato alla guida della flotta il giorno seguente, accumulando un discreto vantaggio nelle 48 ore a seguire, sebbene Ian Walker abbia sempre diffidato delle ultime 300 milgia, prevedendo una compressione della flotta. E così è successo.
In terza posizione hanno chiuso gli americani di PUMA Ocean Racing powered by BERG che pure guadagnano una posizione nella generale, passando in terza con 171 punti. “E’ un gran risultato, una tappa dove si poteva passare dal primo all’ultimo posto un milione di volte. Una tappa in cui era necessario sopravvivere. Ci sono ancora molti punti da prendere ed essere sul podio è una cosa eccezionale per noi. Adesso dobbiamo guardare ancora avanti.” Ha detto uno stanchissimo ma altrettanto soddisfatto Ken Read, intervistato pochi secondi dopo aver tagliato la linea.
Ma le emozioni non sono mancate fino alla fine, con un duello incredibile fra Telefonica e CAMPER fin sulla linea del traguardo. Con un vento debolissimo e una notevole corrente contraria che li ha costretti a dare ancora, i due team si sono avvicendati in testa in un’incredibile match-race “fluviale”. Nell’ennesimo arrivo al fotofinish per i due team, distanziati da soli 102 secondi, hanno avuto la meglio gli spagnoli guidati da Iker Martinez.
Con ancora due tappe e tre In-port da disputare, e 78 punti da assegnare, il finale della Volvo Ocean Race si fa quanto mai incandescente.
Classifica provvisoria settima tappa, Miami Lisbona:
1. Abu Dhabi Ocean Racing, 11d 4h 23m 33 sec
2. Groupama sailing team, 11d 4h 29m 21 sec 

3. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 11d 06h 26m 52s

4. Team Telefónica,11d 08h 28m 27s
5. CAMPER with Emirates Team New Zealand, 
11d 08h 30m 09s
6. Team Sanya, 11d 8h 44m 25s


Classifica provvisoria Volvo Ocean Race 2011-12 dopo otto prove:

1. Groupama sailing team, 183 
punti
2. Team Telefónica, 180 

3. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 171 

4. CAMPER con Emirates Team New Zealand, 162
5. Abu Dhabi Ocean Racing, 104

6. Team Sanya, 32



Altre notizie - Indy / USA
Altre notizie
 

HA VINTO HAMILTON O PERSO ROSBERG?

Abu Dhabi, solo poche sbavature: un barbecue della disgraziatissima Lotus di Maldonado e il guasto di Rosberg, che ha deciso l’esito mondiale. Per fortuna, nessun incidente o safety car. Ma un dubbio aleggerà a lungo su questo appuntamento finale del 2014: ha vinto l...

VETTEL: UN SOGNO CHE SI AVVERA

“La prossima fase della mia carriera in Formula 1 sarà insieme alla Scuderia Ferrari: per me è il sogno...

IL SISTEMA INFO WING IN PROVA AD ABU DHABI

Abu Dhabi - Il sistema chiamato "Info Wing" verrà testato ad Abu Dhabi, durante le prove libere,...

AUDI PROLOGUE, BENVENUTI IN UNA NUOVA ERA DEL DESIGN

Los Angeles - Marc Lichte, Responsabile del Design Audi,descrive così il carattere della showcar:...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL SOUND DEL NUOVO MOTORE HONDA CHE PUNTA A BATTERE MERCEDES

In un video appena diffuso dal grandissimo costruttore nipponico, ecco il sound della nuova power unit che si prepara a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 29 Novembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.