Indy500, Alesi ci sarà

Superato il terzo step. È giunta l'autorizzazione per la "500 Miglia" di Indianapolis
 di Renato Chieppa  articolo letto 1439 volte
Jean Alesi nell'abitacolo della monoposto con cui correrà l'Indy500
Jean Alesi nell'abitacolo della monoposto con cui correrà l'Indy500

Buona la terza. Jean Alesi è riuscito nell’impresa di iscriversi alla “500 Miglia” di Indianapolis, superando così lo scoglio del Rookie Orientation Program, barriera che vedeva ai nastri di partenza anche il collega Rubens Barrichello.

A due settimane dall’affascinante classica sull’ovale statunitense l’ex pilota di Formula Uno (ora 48enne) ha quindi completato il terzo step, quello che prevedeva di superare la media di 210 mph per ben 15 giri.

Il francese, al volante di una Dallara mossa dal propulsore Lotus, è infatti riuscito a conquistare l’autorizzazione, rimane ora per lui la sfida di restare nel 105% del leader. Buono però l’apporto dato dal suo team, il Fan Force United, capace di sbrogliare la “matassa” motore in tempi rapidi. Importante anche l’aiuto di Buddy Lazier al “novello” pilota: il vincitore del 1996 è stato infatti prodigo di consigli.

Quando sbuchi dal tunnel e riemergi dentro questa specie di gigantesco San Siro da 450 mila spettatori la cosa si fa seria. Se pensi alle velocità che raggiungi, se vedi le curve senza un gran banking e dunque vere, allora dici: meno male che mi fanno fare questa prova. Devi prendere queste giornate come la preziosa possibilità di fare esperienza” , questo è quanto aveva dichiarato il commentatore F1 della Rai alla Gazzetta dello Sport qualche giorno fa.

Prossimo ostacolo per l’ex Ferrari saranno infatti le qualifiche, sebbene lo stesso abbia chiarito : “Non sono venuto solo per partecipare. Lotterò per fare una bella figura “.