Webber: "McLaren più forti? Presto per dirlo"

Il pilota australiano non vede un dominio assoluto da parte del team motorizzato Mercedes

 di Renato Chieppa  articolo letto 429 volte
Mark Webber non vede un divario così marcato fra McLaren ed il resto della Formula Uno
Mark Webber non vede un divario così marcato fra McLaren ed il resto della Formula Uno

A pochi giorni dal diluvio di Sepang torna a parlare Mark Webber. L’australiano della Red Bull, consono dei problemi che affliggono anche la RB8 in questo inizio di stagione, ha comunque collezionato due quarti posti.

Positività quindi per il 35enne che ammette:“Sono soddisfatto di come ho iniziato la stagione, anche se il mio team non è stato così forte come negli ultimi due anni. Devo però  dire che i due Gran Premi  disputati non hanno dato un’indicazione netta sulla gerarchia delle forze. Alcune squadre, vedi Mercedes e Lotus, hanno mostrato un ritmo sostenuto ma, in proporzione, non sono riuscite a tradurlo in risultati. Ciò può succedere quando bisogna fare ancora dei miglioramenti“.

Il margine dalla McLaren è alto, però sia lui che Vettel hanno tutto il potenziale per rispondere (podio su podio) alla coppia Button-Hamilton. Fra l’altro di sviluppi se ne sono già visti nell’ultimo weekend, come ricorda l’ex Minardi:“Non penso di aver avuto un cattivo inizio. Ho buone sensazioni sulla macchina e credo che in Malesia sia stato fatto un passo avanti in termini di prestazioni. Ora abbiamo alcuni giorni per migliorare il quadro, in vista degli impegni di Cina e Bahrain“.

La fanfara suona la carica per la scuderia di Milton Keynes, il “colonnelloChris Horner è pronto a spiegare le sue truppe: fra meno di 20 giorni si tornerà sul campo di battaglia contro le "nemiche" Frecce d’Argento.