Verso Shanghai è un Massa deciso: "Darò il massimo"

Il brasiliano vuol cambiare rotta dal GP di Cina
 di Renato Chieppa  articolo letto 449 volte
Felipe Massa, da Shanghai partirà la sua riscossa?
Felipe Massa, da Shanghai partirà la sua riscossa?

Spero davvero di poter avere un Gran Premio normale, senza problemi, sin da venerdì: questo è fondamentale per poter finalmente ottenere un buon risultato. So che non sarà facile, anche perché non credo che ci potremo aspettare grandi novità, almeno a breve termine. Dovremo cercare di spremere tutto il possibile da quello che abbiamo, come Fernando è riuscito a fare sia in Australia che in Malesia”.

Realista quanto basta. Felipe Massa non si lancia in proclami o false aspettative alla vigilia del weekend di Shanghai.

Dal suo blog, quello sul sito ufficiale della scuderia di Maranello, il brasiliano dimostra come sia giunto preparato al terzo appuntamento iridato, crocevia (forse) del suo travagliato inizio di stagione: “Sono stato a Maranello anche la scorsa settimana, lavorando al simulatore proprio per prepararmi nella maniera migliore per le prossime due gare, studiando ogni minimo dettaglio di quello che non ha funzionato a Melbourne e a Sepang per metterlo a posto ed essere pronto per la Cina e il Bahrain. E’ un momento particolare per me e non posso né, soprattutto, voglio continuare così, questo è certo. So che ci sono tante critiche su di me all’esterno ma ci sono abituato: non è certo la prima volta che accade. Sento che la squadra ha fiducia in me e questo è quello che conta. E so bene, per averlo vissuto tante volte in passato, che basta poco per cambiare una situazione da negativa a positiva”.

In chiusura il driver paulista lascia anche un commento sulla moderna pista cinese, dove lo scorso anno chiuse con un sesto posto: “E’ una pista che mi piace: ci sono tanti tipi di curve e un rettilineo lunghissimo dove già prima dell’era del DRS si potevano fare dei sorpassi. Certo, quest’anno soffriamo un po’ soprattutto come velocità di punta, quindi per noi non sarà facile”.