Rosberg post Shanghai: "Gara speciale e indimenticabile"

Il driver della Mercedes non sta più nella pelle per il primo successo in carriera
 di Renato Chieppa  articolo letto 484 volte
Nico Rosberg esulta fuori dall'abitacolo della sua Mercedes
Nico Rosberg esulta fuori dall'abitacolo della sua Mercedes

Tre anni prima che nascesse, suo padre si laureava campione del mondo. Oggi Nico Rosberg bagna il suo settimo anno di Formula Uno con un successo importante, il primo, quello ottenuto al termine di un weekend da protagonista.

Il figlio di Keke ce l’ha fatta. Quattro anni dopo il secondo posto Gp di Singapore, il 27enne è salito sul gradino più alto del podio: “E’ un momento molto speciale per me, l'intero weekend è andato alla perfezione. Sabato mia prima pole position, oggi (ieri per chi legge ndr) la mia prima vittoria in Formula Uno, è davvero fantastico. Ma non è solo questo: è la prima vittoria per le nuove Frecce d'Argento e per questa grande squadra. Questo è davvero un giorno speciale per me e per noi tutti, mi rende molto orgoglioso il fatto che abbiamo migliorato la vettura così in fretta”.

Non dimenticherò mai questa gara, e gli ultimi 20 giri non sembravano passare mai, come se corressi alla 24 Ore di Le Mans. Ma poi tagliare il traguardo è stata una sensazione così intensa da farmi dimenticare la stanchezza – ha concluso il figlio d'arte di Wiesbaden, - . Ora possiamo festeggiare questo successo, ma i nostri piedi sono ancora a terra. Non siamo ancora dove vorremmo essere, stiamo ancora lavorando duramente per capire la macchina e le gomme in tutte le condizioni, e noi continueremo a spingere per migliorare il nostro passo di gara ancora di più. Vedremo come andremo in Bahrein”.