Montezemolo: "Bisogna tagliare i costi della Formula 1"

 di Alex d'Agosta  articolo letto 659 volte
Montezemolo: "Bisogna tagliare i costi della Formula 1"

Sono giorni caldi per la Formula 1, non soltanto perché il campionato 2012 è arrivato ormai a compiere il primo terzo della stagione e la lotta per il titolo è più che mai aperta, con tre piloti – Hamilton, Alonso e Vettel – racchiusi nello spazio di altrettanti punti. Lo è anche e soprattutto perché è in queste settimane che si stanno definendo tanti punti cardine, a cominciare dal Patto della Concordia, che costituiranno le fondamenta della Formula 1 prossima ventura. La Ferrari è naturalmente in prima linea su questo fronte, consapevole che, mai come adesso, sia necessario non perdere il contatto con la realtà se si vuole che questo sport resti in salute e continui ad essere uno degli eventi più seguiti.

“La situazione economica mondiale, ed europea in particolare, è molto seria e il mondo della Formula 1 non può non prenderne atto” – ha dichiarato il Presidente Luca di Montezemolo a www.ferrarif1.com – “Non possiamo più perdere tempo: bisogna affrontare con urgenza e determinazione la questione dei costi. La Ferrari condivide la posizione della FIA in merito alla necessità di un intervento drastico. Siamo assolutamente convinti che, come ho sempre detto, le squadre e il detentore dei diritti commerciali debbano lavorare insieme alla Federazione su questo fronte. Non è più il momento di traccheggiare in sterili discussioni o nei meandri delle opinioni degli ingegneri, spesso impegnati soltanto a difendere le rendite di posizione di qualcuno: la questione va affrontata ai livelli più alti, senza indugio.”

In una lunga riunione tenutasi questa mattina a Maranello, Montezemolo ha fatto anche il punto con Stefano Domenicali sui prossimi appuntamenti della Scuderia nel campionato 2012. “Non sono abituato ai rimpianti, preferisco sempre guardare avanti” – ha proseguito il Presidente – “A Montreal ho visto una squadra che ha una gran voglia di vincere e ci ha provato fino in fondo, magari prendendosi dei rischi forse eccessivi. Vedere una Ferrari che lotta per la vittoria fino alla fine è quello che voglio io e vogliono i nostri tifosi. Sono contento dei progressi dimostrati in queste ultime gare ma il mio pensiero e tutto l’impegno della Scuderia è già rivolto a Valencia e poi a Silverstone, dove dobbiamo fare ulteriori passi avanti. Dobbiamo continuare su questa strada, consapevoli – ci tengo a ripeterlo ancora una volta – che il successo in questo campionato dipende solo da noi.”

Nel frattempo, tutta la squadra ha fatto ritorno alla base dopo la trasferta Oltreoceano. Poco il tempo per tirare il fiato per chi era in Canada mentre tutto il resto del personale è impegnato nella preparazione della trasferta a Valencia, dove il 24 giugno è in programma l’ottavo appuntamento della stagione.