VERSIONE MOBILE
theracingtribune.it
Sabato 22 Novembre 2014
FORMULA 1
CHI CONQUISTERÀ LA POLE POSITION DEL GP ARAGÒN?
  
  
  
  
  
  
  

FORMULA 1

Force India vs Lotus: game over

La scuderia anglo Indiana beffata dall'Alta Corte di Londra. Migeot "Giustizia è fatta. Polverone alzato per rimandare i pagamenti dovuti"
22.03.2012 09:50 di Renato Chieppa  articolo letto 412 volte
Il team principal della Force India Vijay Mallya
Il team principal della Force India Vijay Mallya

Archiviata l’ultima spy story del Circus. L’Alta Corte di Londra ha infatti mandato in naftalina il caso Force India contro 1Malaysia Racing team (l’ex Lotus), dove fra gli indagati risultavano l’attuale d.t. della Caterham Mike Gascoyne ed il consulente aerodinamico della galleria del vento Aerolab/FondTech Jean Claude Migeot.

I fatti. La scuderia di Vijay Mallya aveva accusato i due soggetti di una cospirazione da cui sarebbero trapelate delle informazioni riservate (in primis disegni), atte a costruire il primo modello in scala della Lotus T127, da portare nella galleria del vento di Sant’Agata Bolognese tra agosto e settembre del 2009.

Esaminati gli atti il giudice londinese Justice Arnold ha deliberato: “Dal mio punto di vista – si legge nella sentenza - la Force India non è andata in alcun modo vicina a provare che questo era il caso. Al contrario, da quello che ho potuto appurare, si trattò di una riproduzione opportunistica di alcuni file Cad da parte dei designer allo scopo di compiere operazioni comuni che altrimenti avrebbero richiesto più tempo”.

Cospicui i risarcimenti richiesti: l’Alta Corte ha infatti deliberato che il team di Silverstone pagherà circa 850 mila euro all’Aerolab per la consulenza resagli fino a luglio 2009; mentre dei 18 milioni di euro di risarcimenti chiesti dal magnate indiano alla Lotus lo stesso riceverà la miseria di 25 mila euro.

"C’è voluto molto tempo, ma sono felice che la 1Malaysia e Mike Gascoyne sono stati assolti da qualsiasi accusa di comportamento illecito — ha commentato Migeot . Ho sempre pensato che il caso sia stato sollevato dalla Force India solo per rimandare i pagamenti dovuti. Dopo la decisione della Corte, che ha esaminato gli aspetti tecnici della vicenda, il mio punto di vista non è cambiato. Siamo stati sempre trasparenti. Ora posso tornare a concentrarmi interamente sui progetti attuali e futuri della Aerolab/FondTech".


Altre notizie - Formula 1
Altre notizie
 

AUSTIN A RISCHIO BOICOTTAGGIO, HANNO RAGIONE?

1.8 miliardi è la somma della "torta" in palio che Ecclestone mediamente ogni anno ripartisce fra i team. Un premio basato sul merito, riconosciuto in misura decrescente seguendo l'ordine di classifica finale nel campionato mondiale costruttori (nel 2014 gi&a...

LE PAGELLE DEL GP BRASILE

A San Paolo Nico Rosberg interrompe le vittorie consecutive di Hamilton. Il tedesco trionfa davanti al compagno di squadra e...

IL SISTEMA INFO WING IN PROVA AD ABU DHABI

Abu Dhabi - Il sistema chiamato "Info Wing" verrà testato ad Abu Dhabi, durante le prove libere,...

AUDI PROLOGUE, BENVENUTI IN UNA NUOVA ERA DEL DESIGN

Los Angeles - Marc Lichte, Responsabile del Design Audi,descrive così il carattere della showcar:...

GRIMSEL: DALLA SVIZZERA, DA 0 A 100 IN 1,7"

"Grimsel" è il nome di una vettura monoposto a propulsione elettrica realizzata da studenti...

LA STORIA DELLA MINI AL MUSEO BMW

Monaco di Baviera. A partire dal 27 novembre 2014, MINI  sarà al centro dell’attenzione in una mostra...

IL SOUND DEL NUOVO MOTORE HONDA CHE PUNTA A BATTERE MERCEDES

In un video appena diffuso dal grandissimo costruttore nipponico, ecco il sound della nuova power unit che si prepara a...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 22 Novembre 2014.
   Editore: Alex D'Agosta Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.