Ferrari scende al borsino Snai. Ma Massa è a 200

 di Marco Spiridigliozzi  articolo letto 556 volte
Ferrari scende al borsino Snai. Ma Massa è a 200

ROMA. Colpa della pioggia. La Snai, dopo l’acquazzone di Sepang, ha deciso che il podio mondiale merita tutt’altri attori e allora ecco che Sua Maestà Sebastian Vettel arrivato addirittura ad essere valutato a 4 con Button a 3,5 e Hamilton diventato favorito numero uno alla lotta al titolo 2013 dato a 3.

Pioggia o non pioggia, la Ferrari proprio non suscita particolari entusiasmi, anzi, adesso il pilota di punta della Rossa, Fernando Alonso, viene dato a 8,  mentre crolla il dato sulla Scuderia Ferrari, data adesso a 18.

Favorita nella classifica costruttori diventa così la McLaren quotata a 1,50, mentre la Red Bull sale a 3. Sarà colpa di Massa (quotato mondiale a 200!) o forse di una macchina che non suscita magari grande credibilità, ma la Ferrari a 18 lascia pensare, come pure l’aver visto aumentare, nonostante una vittoria, il dissenso su Alonso iridato: prima di Sepang lo spagnolo era dato a 6,5, mentre dopo la vittoria in Malesia, è salito a 8.

Domenicali avrà il suo bel da farsi, anche se sale sempre più il partito degli scontenti: al dirigente nativo di Imola, oramai, non si perdona più nulla.

A cominciare dall’eccessiva fiducia che ripone in Massa. Il mercato Fiat in Brasile non giustifica più la presenza di un pilota che poco o niente potrà dare alla causa del Cavallino. E quel 200 della Snai, la dice tutta…